Notizie

Consigli per ottenere il massimo dalla tua visita alle antiche rovine italiane
Consigli per ottenere il massimo dalla tua visita alle antiche rovine italiane

Impacchetta il meno possibile. Il più leggero possibile. Non sai mai quando vorrai fare un'escursione di 14 chilometri e non sarai in grado di riporre la tua borsa. Inoltre, potresti essere sorpreso di quanto tempo puoi stare senza lavare i tuoi vestiti! I viaggiatori sono spesso bersagli facili per i ladri poiché molti di loro riducono la qualità delle loro serrature per risparmiare peso e denaro. Investi in una serratura resistente alle tronchesi. Dopo tutto, il tuo passaporto è all'interno. Questi passi sono essenziali quando si visita la città più antica d'Italia.

le migliori guide turistiche
le migliori guide turistiche

Acquista una borsa che abbia un supporto per la schiena. Poiché camminerai su un terreno irregolare, ti consiglio di portare uno zaino piuttosto che una valigia. Se devi assolutamente avere un bagaglio, porta con te uno zaino quando lasci il tuo hotel per la giornata. Investi in una marca di zaini affidabile e duratura come Osprey. Il supporto dorsale in rete sospesa di queste borse rende il trekking non solo meno sgradevole, ma anche più piacevole. Una borsa più comoda ti permette di portare una maggiore quantità di peso Se l'idea di fare i bagagli leggeri ti rende nervoso, una borsa comoda ti permette di includere un paio di calzini o una camicia in più.

Ecco una rapida lista di raccomandazioni per risparmiare denaro che non ti toglieranno il piacere del tuo tempo in Italia. Pasta, riso, fagioli e carne rossa sono tutti economici e saziano. Ti danno anche l'energia necessaria per passeggiare per chilometri in una nuova città italiana il giorno dopo. Consuma la cucina regionale! La cucina italiana è meno costosa di un hamburger. Paese che vai, come si dice… Acquista un ottimo paio di scarpe con un eccellente supporto dell'arco plantare Tieni presente che camminerai molto! Molte città forniscono acqua pubblica gratuita. Cercatela. Dopo un po', il numero di bottiglie d'acqua si somma. Se stai andando in un viaggio da solo zaino in spalla,, prova se puoi frequentare qualcuno dei vicini del tuo ostello o Airbnb. Allora puoi risparmiare denaro condividendo un pasto.

Mediolanum potrebbe essere conosciuta con un nome diverso nel ventunesimo secolo: I Galli fondarono Mediolanum nel 600 a.C. e Roma se ne impadronì nel 222 a.C. L'odierna Milano è costruita sulle fondamenta di questo storico insediamento.I voli internazionali per Milano sono meno costosi dei voli per Roma o Firenze, per esempio. Questo è il posto migliore per volare in Italia per un'avventura storica. Se vuoi iniziare il tuo viaggio da qualche altra parte, usa Skyscanner per ottenere le migliori offerte dalle città circostanti a Milano. Mediolanum divenne un'importante rete commerciale e, di conseguenza, una città molto ricca grazie alla sua posizione. Questo significava che c'era abbastanza argos (denaro) per le opere pubbliche. Di conseguenza, molte delle strutture più grandi sopravvivono ancora oggi.

La città ha dimensioni adeguate perché un tempo era la capitale dell'Impero Romano d'Occidente. Fotografa le Colonne di San Lorenzo, un'eccezionale (e lunga) serie di pilastri simmetrici che sostengono l'ingresso di una basilica ora bombardata; il Teatro Romano di Mediolanum è la più antica struttura sopravvissuta della città; la caratteristica del teatro è un edificio adiacente nel Parco Dell'Anfiteatro Romano, che assomiglia a poco più di alcune colonne elevate (Parco del Teatro Romano). Centinaia di reliquie romane sono esposte all'interno, tutte a portata di mano. Durante il tuo tour, passerai vicino a molte porte romane, ma nessuna è così sorprendente come quella nel sud-est di Milano. Attraversa e tocca l'antica porta, che risale alla conquista romana degli anni formativi di Mediolanum.Poiché la posizione è adiacente ad alcune scuole, l'ambiente è vivace ed energico.

I dolci tradizionali di Verona
I dolci tradizionali di Verona

La pasticceria veronese Verona, la città dell'amore e di Romeo e Giulietta, la città d'arte, la città attraversata dal fiume Adige, una città dalla bellezza mozzafiato. Ma Verona è molto di più: è un capoluogo di provincia dove si possono gustare sapori deliziosi, dolci e una varietà di piatti tradizionali. La pasticceria "il croissant", alla periferia di Verona, crea dolci veronesi che sono totalmente creati nella nostra pasticceria con ingredienti freschi e reali. Sentite la morbidezza dei nostri panettoni, delle colombe, l'aroma dei nostri biscotti, della pasticceria secca, dei mignon e di tanti altri dolci tradizionali cucinati sul momento per deliziare anche i palati più esigenti. A pochi metri da Verona si trova la pasticceria "il croissant", dove la dolcezza dei sapori incontra l'artigianalità. Ci sono molti dolce tradizionale di verona.

La pasticceria veronese fornisce anche un servizio di fornitura dolce e salato ad alberghi, bed and breakfast e autogrill, tra brioches, krapfen, biscotti, pizze, salatini, panini e altro ancora, facendo sentire a riposo anche chi non è solo di passaggio. In questo speciale presentiamo alcuni dolci della tradizione veronese che sono entrati a far parte della tradizione culinaria della città, ma anche del Veneto e dell'Italia, e sono amati in tutto il mondo. Venite a trovarci e assaggiate tutta la dolcezza di Verona, e portate un po' della città a casa con voi!

Il pandoro è un dolce che è diventato parte integrante della tradizione natalizia italiana.

Il pandoro non ha presentazioni: è diventato un elemento integrante della tradizione culinaria natalizia italiana, insieme al panettone "milanese", ed è adorato in tutto il mondo. Noi diamo un'alternativa, che è ricoperto di cioccolato fondente e ripieno di crema deliziosa, perché questa delizia, nonostante il passare del tempo, rimarrà popolare.

Curiosità: il pandoro si traduce letteralmente in "pane dorato" e ha una storia più recente della sua controparte milanese. Fu creato nel 1894 grazie alla lungimiranza del veronese Domenico Melegatti. Lo chiamò "pane d'oro" per rendere onore ai tradizionali pani d'oro della Repubblica di Venezia e per ricordare l'usanza delle antiche famiglie veneziane di adornare i loro pani con foglie d'oro.

Il vero antenato, tuttavia, è molto probabilmente il Nadalin, un dolce veneziano a forma di stella che mostriamo qui.

Frittelle: Ed è subito Carnevale!

Un altro dolce tradizionale veronese che non può mancare nella tradizione veronese sono le "fritole", deliziose frittelle fatte con vari ingredienti come riso, mele, polenta, zucca o patate. Le nostre frittelle sono fatte interamente nel nostro laboratorio, utilizzando solo ingredienti freschi e naturali. Sono disponibili in una varietà di sapori e ripieni, tra cui Nutella, Raisin Bran, semplice, Custard e una varietà di marmellate. Provali tutti e lascia che i tuoi sensi si risveglino!

La Pasqua non è completa senza una colomba!

Un altro dolce tradizionale veronese che è diventato parte dell'eredità culinaria italiana. La colomba è un dolce delicato e lievitato con meravigliose mandorle in cima. Uova e latte freschi, burro morbido e lievitazione naturale sono usati per fare le nostre colombe. In sintesi, è una delizia che non vorrete perdervi durante le prossime vacanze di Pasqua.

Curiosità: questo dolce pasquale sembra essere una fugassa o focaccia a forma di colomba (nome che è stato a lungo associato ai dolci nella Serenissima). Farina, lievito madre, uova, zucchero, burro, miele, sale, vaniglia, burro di cacao, mandorle, nocciole, amido di mais e frutta candita sono tra i componenti.

parco naturale regionale della camargue

In realtà, numerose altre leggende circondano questo dolce: si continua a discutere se l'origine debba essere fatta risalire alla Lombardia o al Veneto. Tuttavia, sappiamo che una forma di torta conosciuta come "a colomba" sembra essere esistita a Verona alla fine del XIX secolo.

Risini, Villafranca Sfogliatine, San Vigilini, e la nostra pasticceria secca

Nel nostro laboratorio di pasticceria di Verona

Risini: I risini veronesi sono deliziosi pasticcini ripieni di riso dal sapore accattivante, composti da un guscio di pasta frolla croccante e da un gustoso interno di riso al profumo di vaniglia. Questo delizioso dolcetto tradizionale è disponibile in una varietà di forme basate sulla forma di una sfoglia.

Marcello Fantoni inventò le sfogliatine di Villafranca alla fine del 1800. Farina, burro, zucchero, sale e uova sono mescolati insieme per farle. Le sfogliatine sono dolci morbidi, friabili e di forma rotonda che sono ampiamente disponibili al di fuori di Verona.

I sanvigilini sono biscotti tradizionali del Garda fatti di farina, burro, uova, zucchero, uva passa e lievito. Secondo la leggenda, Winston Churchill impastò questi biscotti per la prima volta a San Vigilio (da cui il nome) e imitò le tradizionali torte da tè inglesi.

Test 2 dasdasd
Test 2 dasdasd
Test 1
Test 1
Consigli per ottenere il massimo dalla tua visita alle antiche rovine italiane
I dolci tradizionali di Verona
Test 2 dasdasd
Test 1